NEWS E OFFERTE

Qui trovi informazioni sulle ultime attività, promozioni ed eventi che offre il nostro territorio.
Occasioni ed eventi assolutamente da non perdere.
I MUSEI DA VISITARE ASSOLUTAMENTE A SAN GIMIGNANO
Cosa vedere fra cultura e… terrore

I MUSEI DA VISITARE ASSOLUTAMENTE A SAN GIMIGNANO

Cosa vedere fra cultura e… terrore

pubblicato il13/10/2014 08:55:06 sezione News e offerte
san gimignano (siena)

San Gimignano è uno dei borghi più belli d’Italia, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, è una delle città da vedere assolutamente se venite in Toscana.
Una volta arrivati però, oltre a una bella passeggiata per il centro storico, i musei da visitare sono vari. Ecco i migliori da non perdere assolutamente.

1. I Musei Civici a cui si accede da Piazza Duomo. Al suo interno trovano posto la Sala di Dante, o Sala del Consiglio, con i suoi affreschi a tema cavalleresco e la Pinacoteca, con opere che vanno dal XIII al XVII secolo. Da qui si accede anche alla Torre Grossa

2. La Pinacoteca che offre un magnifico percorso attraverso l’arte dell’epoca e del territorio di San Gimignano.

3. Il Polo museale di Santa Chiara che si trova nell’ex conservatorio di Santa Chiara. Al piano inferiore troviamo il Museo Archeologico e la Spezieria dello Spedale di Santa Fina, mentre al secondo piano la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea intitolata a Raffaele De Grada, il più importante spazio espositivo della città.

4. Il Museo Ornitologico. All’interno dell’oratorio della piccola Chiesa di San Francesco, troviamo il museo Ornitologico che raccoglie la collezione della marchesa Marianna Panciatichi Ximenes d’Aragona Paolucci, chiamata anche“Collezione Panciatichi”.

5. Il Museo d’Arte Sacra, ospitato nella sezione principale del Palazzo dell’antico dormitorio dei Cappellani. Allestito nel 1915, è stato recentemente ampliato e riorganizzato e comprende moltissimi pezzi di arte sacra provenienti dal territorio. Dal 1999 la visita può includere anche la chiesa Collegiata, dove è possibile ammirare affreschi di Taddeo di Bartolo, Barna da Siena e del Ghirlandaio.

6. Il Museo San Gimignano 1300. Con 800 mq e dieci gallerie, ricavate dal restauro di quelli che furono Palazzo Gamucci e Palazzo Ficarelli. E’ il Museo dedicato a San Gimignano e ai suoi abitanti e riassume i caratteri di una città e della sua produzione artistica, architettonica, storica e culturale che l’hanno resa Patrimonio dell’Umanità.

7. Non poteva mancare il Museo del vino e della Vernaccia, ospitato nel Villa della Rocca di Montestaffoli, progettato dall’architetto Duccio Santini e realizzato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Associazione Pro Loco, il Consorzio della Denominazione e l’Associazione Strada del vino Vernaccia. Qui è possibile avventurarsi in un viaggio di informazione e sperimentazione della produzione vinicola pregiata di questo territorio, attraverso pannelli illustrativi, strumenti multimediali ed interattivi, fotografie, ma anche la riproduzione del suono del vino mentre fermenta o l’odore della vinaccia, in un percorso che stimola e coinvolge tutti i sensi.

8. Infine visitate il Museo della tortura, detto anche Museo Criminale Medievale che, unitamente al Museo della Pena di Morte poco distante, rappresenta un’esposizione davvero inquietante di strumenti e congegni di tortura del Medioevo, strumenti della pena di morte e della pubblica umiliazione dell’epoca e documenti della Santa Inquisizione.

Condividi nei social network   

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   

Leggi articoli simili

VINO CHIANTI

Scopri il vino della Toscana